Origini

Nonostante l’Italia sia il maggior produttore mondiale di kiwi fin dall’inizio degli anni ‘70, le origini di questo straordinario frutto risalgono alla Cina dove gli imperatori lo consideravano una prelibatezza adatta solo ai palati più sofisticati. Priva che arrivasse nel nostro Paese venne portato in Nuova Zelanda, dove gli venne dato il nome “Kiwi” grazie alla sua somiglianza con l’uccello simbolo della nazione.

 

Proprietà Benefiche

Questo frutto, oltre ad essere apprezzato a livello mondiale ha anche incredibili proprietà benefiche:

  • Aiuta a regolare la glicemia grazie al suo basso indice glicemico (perfetto per coloro che soffrono di diabete);
  • È uno dei frutti più nutrienti che esistono grazie al fatto che contiene 17 vitamine e vari sali minerali;
  • Riduce il sanguinamento gengivale;
  • È ricco di fibre ed è una buona fonte di potassio;
  • Protegge la salute cardiovascolare;
  • Combatte disturbi del sonno;
  • Promuove la salute della vista;
  • Possiede proprietà antiossidanti;
  • Purifica la pelle;
  • Ottimizza il sistema nervoso;
  • Salvaguardia il sistema immunitario;
  • Riduce la stanchezza fisica e mentale;
  • Ha un’azione lassativa;
  • Migliora la digestione;
  • Produce la serotonina (conosciuta anche come l’ormone del buon umore).

 

Consigli

Come si fa a sapere se il kiwi che stiamo per acquistare è maturo e pronto per essere ingerito? Prima di tutto è essenziale che il frutto sia sodo al tatto e che la buccia sia integra. Bisogna controllare la provenienza ed essendo l’Italia il maggior esportatore al mondo, i kiwi nostrani sono quelli maggiormente apprezzati e consigliati. Inoltre, essendo un frutto tipicamente autunnale (la cui raccolta avviene generalmente tra ottobre e dicembre) si consiglia l’assunzione in detta stagione per avere una maggiore qualità.

 

Avvertenze

Nonostante il kiwi sia generalmente ben tollerato dalla maggior parte della popolazione, alcuni individui vi risultano allergici. Inoltre, date le sue proprietà lassative può provocare diarrea se assunto in grandi quantità e per questo motivo si consiglia di non consumare più di due kiwi al giorno.

 

Riflessioni

Noi di MyBenessere siamo consapevoli di come pochi alimenti sani possano migliorare le nostre abitudini quotidiane, migliorando la nostra salute fisica e mentale e portandoci, in questo modo, ad uno stato di benessere. È proprio per questo motivo che mettiamo tanto impegno ed attenzione nel seguire i nostri clienti per tutta la durata del loro processo di trasformazione e miglioramento di sé stessi.

Vuoi saperne di più?

Contattaci per una consulenza gratuita!